Il Planetario di Reggio Calabria

Come indicato su Wikipedia “il termine planetario si riferisce ad uno strumento ottico utilizzato per riprodurre in modo estremamente realistico la volta celeste su uno schermo di proiezione. Per estensione, spesso viene usato anche per indicare l’edificio che ospita tale apparecchiatura”.

Il Planetario Provinciale Pythagoras è una struttura di proprietà della Provincia di Reggio Calabria, inaugurato nel Marzo 2004.
La sua direzione e gestione, sia scientifica che didattica, sono state affidate alla Società Astronomica Italiana.

L’Astronomia è considerata la scienza più antica tra tutte, infatti i fenomeni astronomici hanno sempre occupato un posto di primaria rilevanza nella vita dell’umanità.
Oggi, purtroppo, l’inquinamento atmosferico , la luce diffusa dagli impianti di illuminazione cittadini, i tempi di osservazione e le condizioni atmosferiche impediscono sempre più spesso di osservare lo spettacolo delle costellazioni.
È sufficiente entrare in un Planetario per rendersi conto di come si possa dar risalto realistico all’affermazione: “il cielo in una stanza“.

Il Planetario è lo strumento ottico-meccanico che consente di riprodurre quasi tutti i fenomeni astronomici, osservabili sia di giorno che di notte ed a tutte le latitudini, ma soprattutto di poterli vedere accelerati nel tempo. L’apparecchio proietta l’immagine ed i movimenti della volta celeste come apparirebbero ad un osservatore in un istante ed in un luogo assegnato. Il proiettore consente inoltre di riprodurre il movimento diurno o annuale dei vari corpi celesti , di simulare il cielo per una qualsiasi latitudine della terra e la precessione dell’asse terrestre. I moti possono essere anche combinati in modo da visualizzare particolari effetti come l’osservazione del cielo stellato da una stazione spaziale o dalla luna . L’apparecchio è corredato da sistemi di proiezione che utilizzano tecnologie informatiche , mentre la sala è dotata di impianto sonoro e di amplificazione.

Con la costruzione del Planetario, la Provincia di Reggio Calabria e la Regione Calabria, entrano tra le città europee che possono usufruire di un mezzo spettacolare ed efficace per l’insegnamento e le divulgazione delle discipline scientifiche.
Il Geode che risplende in tutta la sua bellezza nel cielo di Reggio Calabria, è la testimonianza dell’investimento effettuato nella scuola e nella cultura della realtà calabrese.

Un Planetario ha la possibilità di rappresentare in maniera molto realistica l’aspetto della volta stellata, creando nello spettatore l’illusione perfetta di trovarsi all’aperto, sotto la volta celaste a guardare le costellazioni durante una nottata di cielo limpido.
Un proiettore centrale focalizza sullo schermo emisferico le immagini stellari, tramite un complesso sistema di lenti. L’apparecchiatura è in grado di riprodurre i principali movimenti dei corpi celesti, o gli spostamenti apparenti dei pianeti e della Luna sulla sfera celeste. Può simulare anche il movimento diurno ed il cielo alle varie latitudine: lo spettatore può vedere il sorgere ed il tramontare degli astri in qualsiasi parte della Terra, dal polo nord all’equatore, e in qualsiasi stagione. Può simulare anche i moti secolari e millenari, quali la migrazione del polo celeste, permettendo la ricostruzione del cielo nelle più disparate epoche nel passato e nel futuro.

La cupola esterna del geode del Planetario Provinciale di Reggio Calabria è in acciaio inox a specchio, del diametro di 12 metri. All’interno, i posti a sedere sono 70. La cupola interna è in alluminio , del diametro 8 metri.
Lo strumento di proiezione consente di simulare: moto diurno, moto declinazione, moto precessione, moto sole luna, pianeti con posizionamento manuale, cerchi orari (equatore ed eclittica con visualizzazione ore e gradi), cerchio meridiano con visualizzazione gradi, punti cardinali luminosi, alba e tramonto, via Lattea, oggetti galattici, nubi, orizzonte artificiale con profilo del luogo, visualizzazione galassia in rotazione con cambiamento di forma durante il moto, visualizzazione esplosione di una supernova con formazione di una nebulosa e nascita di alcune stelle, visualizzazione eclisse di luna e di sole, costellazioni zodiacali.

La mostra didattica itinerante, che ha avuto un grande successo ed è molto richiesta, è il frutto dell’entusiasmo, della serietà, dell’esperienza maturata in tante notti di lavoro al telescopio di alcuni giovani che afferiscono al laboratorio di didattica della Società Astronomica Italiana Sez. Calabria e di altri allievi del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci ” di Reggio Calabria presso cui è funzionante un Laboratorio di Astronomia. La mostra è dedicata a tutti coloro che amano il cielo ed è costituita da una rassegna degli oggetti visibili alle nostre latitudini ed alla portata degli strumenti in dotazione ai due laboratori.

La domenica lo spettacolo si rivolge principalmente ai bambini, con le favole del cielo dal titolo “Un viaggio tra i miti delle costellazioni”.

Costi
Il costo individuale per le lezioni è il seguente:
Euro 2,50 per gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Reggio Calabria.
Euro 3,00 per gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado di fuori Provincia.
Euro 3,50 per gli studenti universitari / Per i minori di 18 anni che non siano studenti / Per gli adulti che abbiano superato 65 anni di età.
Euro 5,00 per gli adulti (I gruppi di almeno 30 persone, se organizzati, pagano Euro 4.00 per persona).
Ingresso gratuito per bambini fino a 10 anni accompagnati da un adulto alla domenica e per i docenti che svolgono la funzione di accompagnatori.

È possibile richiedere l’osservazione del sole al telescopio al costo aggiuntivo i Euro 1,00.

Per informazioni:
Segreteria Planetario: 0965 324668
Rosario Borrello: 329 4464386
Marica Canonico: 328 9341475
Sito: www.planetariumpythagoras.com
E-mail: planetario.rc@virgilio.it