Risotto con lo stocco

risotto con lo stocco

Ingredienti per il Risotto con lo Stocco:

  • 500 gr di Stocco di Mammola spugnato
  • 350 gr di riso
  • brodo di stocco
  • cipolla
  • 20 gr di burro
  • olio d’oliva
  • prezzemolo
  • vino bianco

Preparazione della ricetta Risotto con lo Stocco:

  1. In un tegame di terracotta soffriggere nell’olio o burro un trito di cipolla.
  2. Quando la cipolla si sarà rosolata aggiungere lo stocco sbriciolato e dopo qualche minuto bagnare con mezzo bicchiere di vino bianco secco.
  3. Lasciare evaporare il vino, aggiungere il riso e tostarlo.
  4. Quindi aggiungere il brodo, ricavato a parte con pezzi di stocco, a poco a poco mescolando continuamente.
  5. A cottura ultimata aggiungere una manciata di prezzemolo tritato.
  6. Far riposare il risotto con lo stocco per qualche minuto e servire.

 

Crustuli calabresi – Chiacchiere

Chiacchiere - Crustuli Calabresi

Ingredienti per i Crustuli calabresi:

  • 500 gr di farina
  • 3 uova
  • 100 gr di zucchero
  • 125 gr di burro o margarina
  • 1/2 bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale
  • Buccia di 1 limone grattugiata
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1 lt di olio per friggere
  • Zucchero a velo per decorare

Preparazione della ricetta Crustuli calabresi:

  1. Disporre la farina sulla spianatoia con il lievito.
  2. Sciogliere la margarina in un pentolino a fuoco lento.
  3. Grattugiare la scorza del limone.
  4. Fare un buco al centro alla farina, unire le uova e lo zucchero.
  5. Mescolare gli ingredienti, aggiungere la scorza grattugiata e il succo di limone e la margarina (o il burro) sciolto precedentemente in un pentolino.
  6. Lavorare l’impasto e formare dei panetti.
  7. Stendere la pasta in sfoglie circolari. Con una rotella tagliare dei rettangoli, e farvi un taglio al centro.
  8. Introdurre una delle estremità del rettangolo nel buco e formare dei nodini.
  9. Nel frattempo versare in una padella larga l’olio per friggere.
  10. Una volta raggiunta la temperatura ottimale buttarvi le chiacchiere.
  11. Lasciarle friggere a fuoco moderato fino a raggiungere la doratura.
  12. A fine cottura ponete le chiacchiere in un piatto e spolverizzatele con lo zucchero a velo.

 

Riso con ‘Nduja di Spilinga su Crema di Pecorino Calabrese

Riso San Valentino Calabrese

Ingredienti per il Riso con ‘Nduja di Spilinga su Crema di Pecorino Calabrese

  • 40 gr di riso
  • 1 cucchiaio di Nduja di Spilinga
  • 1/4 di cipolla
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.
  • 4 peperoncini piccanti secchi

Per la crema di pecorino:

  • 100 ml di panna liquida
  • 2 cucchiai di pecorino
  • 1 noce di burro
  • pepe q.b.

Preparazione della ricetta Riso con ‘Nduja di Spilinga su Crema di Pecorino Calabrese

  1. Fare bollire il riso in abbondante acqua salata per circa 10-12 minuti.
  2. Nel frattempo, fare soffriggere la cipolla tagliata molto sottile nell’olio extravergine d’oliva.
  3. Unire la ‘nduja calabrese e farla sciogliere.
  4. Scolare il riso e unirlo alla ‘nduja; mescolare per bene e lasciare intiepidire.
  5. Preparare intanto la crema di pecorino.  In una casseruola fare sciogliere il burro, versare la panna, e infine, il pecorino grattugiato.
  6. Mescolare a fuoco molto lento e, non appena la crema inizia ad addensarsi, togliere dal fuoco.
  7. Versare un mestolino di crema di pecorino al centro del piatto.
  8. Oliare l’interno di un taglia-biscotti a forma di cuore e posizionarlo al centro del piatto.
  9. Riempire il taglia-biscotti con il riso con ‘nduja, pressando delicatamente in modo tale che i chicchi di risi si uniscano.
  10. Sfilare il taglia-biscotti, aggiustare con una spruzzata di pepe e decorare con i piccoli peperoncini piccanti secchi.

Taralli dolci di San Biagio

Taralli dolci di San Biagio

Ingredienti per i Taralli dolci di San Biagio:

  • 500 gr di farina
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 130 gr di zucchero
  • 15 gr di lievito di birra
  • 250 gr di latte
  • 1 cucchiaio di semi di anice
  • 60 gr d’olio di semi di girasole
  • latte qb da spennellare sopra

Preparazione della ricetta Taralli dolci di San Biagio:

  1. In una ciotola mescolare la farina, il sale, l’olio, lo zucchero e l’uovo.
  2. Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido e versarlo nel composto precedente.
  3. Mescolare il tutto e lasciare riposare nella ciotola coperta con un canovaccio per 2 ore.
  4. Dopo la lievitazione, formare con l’impasto i taralli, coprirli e farli lievitare per un’altra ora. Passata l’ora, spennellare i taralli con il latte ed infornare in una teglia con carta da forno a 180° per 30 minuti.

 

Maccheroncelli con le Sarde calabresi

Maccheroncelli con sarde

Ingredienti per i Maccheroncelli con le Sarde:

  • 400 gr di pasta tipo Maccheroncelli
  • 500 gr di Sarde fresche
  • 1 cucchiaio di uvetta sultanina
  • 2 spicchi di aglio
  • 15 cl di olio d’oliva extra vergine
  • sale q.b.

Preparazione della ricetta Maccheroncelli con le Sarde:

  1. Pulire bene le sarde e lessarle a metà cottura.
  2. In una padella mettere l’olio e soffriggere l’aglio.
  3. Unire le sarde ben sgocciolate e lasciarle cuocere a calore moderato per qualche minuto.
  4. Aggiungere l’uva passa e mescolate bene.
  5. Salare il tutto, tenendo conto delle sarde già salate e completare la cottura.
  6. Lessare i maccheroncelli, sgocciolarli al dente e condirli con il soffritto e le sarde.

 

Calamari piccanti alla calabrese

Calamari piccanti calabresi

Ingredienti per i Calamari piccanti alla calabrese:

  • 800 gr di calamari o di calamaretti
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 400 gr di pomodori pelati
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di peperoncino piccante calabrese macinato
  • sale

Preparazione della ricetta Calamari piccanti alla calabrese:

  1. Pulire i calamari e sciacquarli sotto l’acqua corrente.
  2. Tagliarli ad anelli se grandi o a metà se si utilizzano i calamaretti.
  3. In una casseruola versare due cucchiai di olio e uno spicchio di aglio sbucciato.
  4. Fare soffriggere i calamari e sfumare con il vino bianco.
  5. Aggiungere i pomodori pelati, cuocendo a fuoco vivace.
  6. Insaporire con il sale o, se si preferisce, con del dado da pesce.
  7. Aggiungere il peperoncino e abbassare la fiamma.
  8. Cuocere a fuoco dolce per circa 20 minuti, finchè il sugo si sarà ritirato.
  9. Servire i calamari con il sughetto, spolverando con il prezzemolo tritato.

 

Ravioli con lo stocco

Ravioli con lo Stocco

Ingredienti per i Ravioli con lo stocco:

Per la pasta:

  • 500 g di farina
  • 5 uova
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • sale

Per l’impasto:

  • 300 gr di “Stocco di Mammola” spugnato
  • 3 uova
  • formaggio caprino grattuggiato
  • pangrattato
  • spinaci o biete
  • aglio
  • prezzemolo

Per il sugo:

  • 500 gr di pomodori pelati
  • 300 gr ventresche di stocco
  • cipolla
  • aglio
  • olio d’oliva

Preparazione della ricetta Ravioli con lo stocco:

  1. Sulla spianatoia preparare la pasta, disponendo la farina a fontana, al centro della quale mettere  le uova, l’olio e il sale.
  2. Impastare bene il tutto fino a che non si sarà ottenuto un impasto giallo intenso e omogeneo al tatto.
  3. Infarinarlo per bene e con un mattarello tirare una sfoglia di spessore normale.
  4. Tagliare con l’apposito tagliapasta a rotella dentellata dei quadrati di circa 10 cm per lato.
  5. Intanto preparare a parte il ripieno. Tritare lo stocco e impastarlo con le uova, il formaggio, gli spinaci (o le biete), il pangrattato ed un trito di prezzemolo e aglio.
  6. Riempire con questo impasto i ravioli.
  7. Preparare il sugo, soffriggendo in un pò di olio la cipolla e l’aglio.
  8. Versare i pomodori pelati e le ventresche dello stocco e far cuocere a fiamma bassa per circa 30 minuti.
  9. Bollire i ravioli in abbondante acqua salata per circa 7 – 8 minuti.
  10. Scolarli per bene e condire con il sugo.

 

Pasta e patate “ARA TIEDDRA”

Pasta e patate ara tieddra

Ingredienti per la Pasta e patate “ARA TIEDDRA”:

  • 400 gr di patate
  • 400 gr di pasta corta (tipo penne a candela)
  • 600 gr di pelati
  • una cipolla grande
  • una costola di sedano
  • pangrattato
  • origano
  • peperoncino
  • 70 gr di pecorino grattugiato
  • olio d’oliva
  • sale

Preparazione della ricetta Pasta e patate “ARA TIEDDRA”:

  1. Preparare la salsa di pomodoro.
  2. Ungere d’olio un tegame dai bordi alti di rame stagnato (“’a tieddra) e sistemarvi uno strato di pasta cruda, le patate affettate molto sottilmente (anch’esse crude) le cipolle a fette sottili, il sedano tritato, una spolverata di formaggio e di origano, il peperoncino tagliuzzato, la salsa di pomodoro, sale e una abbondante spruzzata d’olio.
  3. Continuare a formare gli strati, spolverando l’ultimo strato con il pangrattato, il formaggio e l’olio.
  4. Cuocere in forno a legna col tegame coperto per una mezz’ora o poco più.

Per chi non dispone della pentola di rame e del forno a legna, procedere così:
Ungere una teglia antiaderente d’olio e di sugo di pomodoro e sistemate gli strati come sopra.
Porre a cuocere sul gas ricoprendo la pasta con dell’acqua salata a filo, dopo 15 minuti continuare la cottura in forno fino a quando la superficie non è dorata.