Sangineto: tra montagna e mare calabrese

Sangineto è un piccolo comune della provincia di Cosenza in Calabria, che si articola principalmente in due nuclei:

  • il centro storico, molto caratteristico, che si trova in montagna;
  • il Lido (località Le Crete), che ovviamente si trova vicino al mare.

Il paese è un’ambita meta turistica e d’estate, la zona del Lido vede moltiplicare il numero dei propri abitanti. Sono presenti molti locali e strutture recettive per turisti.

L’origine del centro collinare è antichissima: risale all’epoca della colonizzazione dell’Italia meridionale da parte degli Enotri.
L’insediamento vero e proprio sarebbe stato opera di un gruppo di abitanti di Civitas, città distrutta dai longobardi della contea di Benevento intorno al 680, i quali scampati all’eccidio si rifugiarono intorno al castello in cerca di protezione.

Il nome di Sangineto sembra derivi da una pianta: Cornus sanguinea, chiamata in dialetto sangiddritu.

Durante la dominazione normanna ed angioina la storia dei Sangineto è strettamente legata alla famiglia dei Sangineto, poi tutti i possedimenti della casa passarono prima alla famiglia dei Sanseverino, poi, agli inizi del XVII secolo, a quella dei Maiorana e nel secolo successivo alla casa dei Firrao.
Nel 1848 una spaventosa piena del torrente Sangineto, che attraversa il paese per tutta la sua lunghezza, aggravò la già precaria situazione economica, caratterizzata da attività agricole poco redditizie; ancor oggi con una processione si ricorda l’evento.

I punti di interesse turistico del paese sono molti, a cominciare dalla montagna.
Il primo è il laghetto che si trova ai piedi  di Cozzo la Limpa, dove sono presenti due fenditure di interesse speleogico, anche se non molto profonde.
Il lago Penna è un piccolo laghetto di natura carsica situato in una bellissima pineta contornato da faggeti, che rendono la zona ottimale per fare pic-nic all’aperto specialmente nella bella stagione, quando si ha necessità di un po’ di refrigerio.
Contrada Pantana, un luogo di grande interesse paesaggistico e naturalistico, situato ad ovest del Centro Strico di Sangineto. La località si caratterizza per la ricca presenza di alberi di alto fusto che rende il luogo ideale, per escursioni, passeggiate e pic-nic.
Per gli amanti della montagna, tappa obbligata, è una escursione sulla cima del massiccio del Monte Cannitello, un percorso di media difficoltà che si conclude con la possibilità di godere un panorama stupendo: da un lato la splendida costa dell’alto Tirreno Cosentino e dall’altro i foltissimi boschi dell’entroterra compresi nel territorio del Parco del Pollino. Ad impreziosire questo luogo è stata la recente ultimazione di una piccola e bellissima chiesetta, dedicata alla Virgo Fidelis Patrona dell’ arma dei Carabinieri.

La Chiesa parrocchiale S. Maria della Neve, risalente al 1200, che custodisce un battistero e un portale del 1600.

Al Lido è possibile ammirare il “Castello del Principe“, un castello angioino costruito dai Principi Sanseverino di Bisignano nella seconda metà del XV secolo a pianta quadra con 4 torri e un loggiato, ben conservato anche grazie ad un recente restauro. I giardini del castello in estate ospitano eventi e spettacoli teatrali e musicali (tra cui i concerti del “Peperoncino Jazz Festival“).

Dove si trova e come arrivare

Indicazioni stradali

La tua posizione: