Madonna del Pilerio – Cosenza

Madonna del Pilerio - Cosenza

La Madonna del Pilerio è la patrona protettrice della città di Cosenza.

La festa patronale a Cosenza non viene celebrata l’8 settembre, data alla quale viene riconosciuta la natività della Madonna, ma viene celebrata ogni anno il 12 febbraio per ricordare il rovinoso terremoto che colpì la Calabria il 12 febbraio 1854.

La Madonna del Pilerio è raffigurata in un’icona del XII secolo, che dal 1607 si trova nella cappella all’interno del Duomo di Cosenza, appositamente voluta e fatta costruire da Monsignor Giovan Battista Costanzo, per favorire l’afflusso dei pellegrini in visita alla Madonna.

Nel 1981, il Duomo di Cosenza fu elevato a Santuario della Madonna del Pilerio.

Il nome della Madonna del Pilerio deriva dal greco “pilos”, ovvero colonna, o dal greco “puleròs”, ovvero guardiana, custode della porta della città.

Il culto della Madonna del Pilerio risale al 1576, anno in cui una devastante epidemia di peste si accanì sulla città di Cosenza, facendo numerose vittime.

La leggenda racconta che un devoto si mise a pregare davanti l’antica icona della Madonna posta all’interno del Duomo di Cosenza e si accorse che improvvisamente sul viso della Madonna si era formato un bubbone di peste. Allertato il Vicario generale, la notizia si sparse immediatamente ed una grande folla si recò ad ammirare con i propri occhi lo strano evento. Questo fu interpretato come la volontà della Madonna di accollarsi la malattia per liberare la popolazione.
Nei mesi successivi, si ebbe una straordinaria regressione della peste nella città, cosa che venne interpretata come vero e proprio miracolo.
A seguito di questo evento, la Madonna del Pilerio fu eletta Patrona Protettrice di Cosenza.

Nel 1783 un violento terremoto si abbatté su Cosenza. In quella occasione si constatò un altro segno sul viso dell’immagine della Madonna. Furono da tutti notate delle screpolature che poi scomparvero, ma non del tutto.
In seguito al terribile terremoto del 12 febbraio 1854 i cosentini chiesero e ottennero dall’autorità ecclesiastica, l’istituzione di una seconda festa, detta del patrocinio, in onore della Vergine da celebrarsi ogni anno il 12 febbraio.

Ogni anno, il 12 febbraio, la processione parte alle 15.00 dal Duomo di Cosenza e percorre alcune zone della città. Al ritorno viene effettuata la sosta in piazza dei Bruzi, dove il Sindaco offre l’omaggio floreale e il rettore del Duomo legge l’atto di consacrazione della Città alla Madonna.  Al rientro della processione all’interno della Cattedrale, prima della Messa Solenne, il Sindaco effettua il dono del cero votivo.

Informazioni dettagliate riguardo la processione per la Madonna del Pilerio di Cosenza:

www.comune.cosenza.it
www.cosenzaturismo.it

info@cosenzaturismo.it