Isca sullo Ionio: mare in Calabria

Isca sullo Ionio è un comune della provincia di Catanzaro, sede della Comunità Montana del Versante Ionico, di cui fanno parte i comuni di Guardavalle, Santa Caterina, Badolato, Sant’Andrea, San Sostene, Davoli, Satriano, Cardinale.

Il primo nome del comune fu Sanagasi, di origine greca, e il paese in origine sorse nell’attuale zona Marina. Tale località fu poi abbandonata a causa delle incursioni saracene e i suoi abitanti si spostarono sulla collina arenaria, circondata dai monti e aperta verso levante, da cui si scorge il mare Ionio.

Il casale di Isca sullo Ionio fu inglobato nella Baronia di Badolato ed appartenne ai feudatari Filippo de Badulato, ai Ruffo, ai Ruggiero di Lauria, ai Toraldo, a Pietro Borgia e in ultimo ai Raveschieri di Satriano.

Situato nella fascia collinare del versante jonico delle Serre, lungo la Costa degli Aranci, il paese offre a tutti coloro che vogliono visitarlo, un magnifico mare e un incontaminato paesaggio montano. Il territorio comunale comprende anche la Marina, che ha avuto in questi ultimi anni un notevole sviluppo, favorito anche dal turismo balneare.

La costa, lunga circa 4 Km, è composta da una spiaggia di sabbia finissima e da uno splendido mare incontaminato e limpido.

Il territorio si distende tra colline soleggiate e pianura litoranea. È ricco di sorgenti ed intensamente coltivato: castagneti, querceti, faggi nella parte alta ed in quella pianeggiante, aranceti, uliveti, fichi e vigneti che danno un vino pregiato, assai ricercato.

Isca sullo Ionio è anche famosa per la consistente presenza di cinghiali nei boschi circostanti il centro abitato.

La località di Sanagasi, ubicata nella zona di espansione di Isca Marina, è stata recentemente teatro di interessanti scoperte archeologiche, riguardanti, in particolare, reperti di età romana.

Nel centro storico del paese sono ancora godibili vicoletti pittoreschi, palazzi nobiliari del ‘700 e ‘800, artistici portali in granito e un consistente residuato delle mura perimetrali.
Oltre al caratteristico centro storico, a Isca sullo Ionio possiamo ammirare:

  • la Chiesa della Santissima Annunziata, di antica fondazione, che conserva al suo interno numerose opere di artisti locali;
  • Palazzo Romiti Cosentino, che è stato probabilmente costruito alla fine del 1700, si sviluppa su tre livelli, con un ampio terrazzamento su uno dei lati;
  • Itinerario dei Mulini: un percorso di trekking con paesaggio mozzafiato, adatto a tutti, lungo il corso del torrente Valloscura, per visitare diversi mulini ad acqua conservati in ottimo stato.

Il turismo assieme all’artigianato e all’agricoltura costituiscono le principali fonti economiche della Comunità. È in corso un processo di valorizzazione del centro storico per creare degli interessi turistici alternativi.

Dove si trova e come arrivare

Indicazioni stradali

La tua posizione: