A Carfizzi il Parco Letterario dedicato a Carmine Abate

Abate - Carfizzi

A Carfizzi, nell’entroterra crotonese, nasce il primo Parco Letterario dedicato ad uno scrittore vivente.

Si tratta del calabrese Carmine Abate, uno dei migliori narratori contemporanei italiani, che sta riscuotendo un notevole successo anche all’estero. I temi prevalenti nelle opere di narrativa di Abate sono il ricordo delle tradizioni culturali di origine, soprattutto delle piccole comunità arbëreshë, e l’incontro con le popolazioni che risiedono laddove più forte è l’emigrazione del Meridione.

Cosa sono i Parchi Letterari?
Sono spazi fisici o mentali che hanno ispirato le opere di grandi scrittori. Si differenziano da quelli naturali per il fatto che non hanno confini. Il Parco Letterario può comprendere uno i più luoghi: ruderi, case, centri storici, sentieri, vecchie strade dentro o fuori dagli agglomerati abitativi… In tale spazio vanno salvaguardate le esperienze visive ed emozionali dell’autore, con attività che stimolino curiosità e fantasia. Si deve poter effettuare ogni tipo di intervento atto a ripristinare il ricordo del letterato o della sua ispirazione, tenendo conto dell’ambiente, della storia e delle tradizioni di chi vive nel luogo.

Come sarà strutturato il Parco Letterario di Carfizzi?
Ci sarà una sede centrale in una vecchia casa signorile, già Centro Sociale, che stanno finendo di ristrutturare in funzione del Parco. Accoglierà tutte le varie edizioni dei libri di Abate in cui è contenuta la storia del paese, dalla sua fondazione per opera di profughi albanesi, alla fine del Quattrocento, fino ai giorni nostri, passando dalle occupazioni delle terre all’emigrazione. Ci sarà una sala multimediale, dove si potranno vedere dei filmati o interviste, sfogliare gli e-book e altri materiali iconografici in touch screen; una sala con un’esposizione fotografica e un mosaico creato ad hoc; una biblioteca e un percorso didattico per le visite degli studenti.

Oltre ai libri di Carmine Abate, saranno raccolti tutti gli articoli sull’autore e i libri più rari e tradotti.

Saranno compresi nel Parco Letterario i luoghi più importanti e simbolici che potranno essere raggiunti attraverso dei percorsi davvero affascinanti e  in ogni luogo sarà presente una targa di metallo con una frase dell’autore che lo riguarda.

La prima reazione di Abate, quando ha ricevuto la notizia del Parco Letterario a lui dedicato, è stata di stupore.

In un’intervista ha anche detto di aver iniziato a fare i debiti scongiuri: essendo il primo Parco Letterario dedicato ad uno scrittore vivente c’è il vantaggio che il parco è proiettato al futuro dal momento che Abate ha dei nuovi progetti in cantiere.

Questa è una notizia davvero importante per la cultura calabrese.

Dove si trova e come arrivare

Indicazioni stradali

La tua posizione: